tangerineshade
"Are You a mod or a rocker? I'm a rod!"

Eulogies

Eulogies - S/T

E’ una questione di stimoli, sono passati decine di dischi senza che l’impulso di scriverne prendesse il sopravvento sulle resistenze create da diversi fattori, non ultimo quello della mancata disponibilità di banda adeguata nelle dislocazioni estive. Non che non siano apparsi lavori degni, tutt’altro, tipo Roots & Echoes dei The Coral o Pull The Pin degli Stereophonics, ma anche Asleep At Heaven’s Gate dei Rogue Wave e Cease to Begin dei Band Of Horses.
Lo stimolo è arrivato con gli Eulogies ed il loro debutto eponimo, non tanto in funzione del valore assoluto del disco, ma piuttosto in quanto la loro scarsa fama potrebbe contribuire all’inosservato passaggio del loro esordio, meritevole invece di una chance sui lettori di chi apprezza la musica indie sincera, che non cerca di stupire con sonorità improbabili, ma preferisce invece il conforto della tradizione. Sulle loro tracce mi ha messo il rivenditore online di fiducia, che mi ha suggerito: “visto che hai acquistato How We Operate dei Gomez, dovresti prestare attenzione agli Eulogies, dato che dovrebbero piacerti”. In realtà i Gomez c’entrano ben poco, così come gli Starsailor (il fatto che fossero stati in tour con loro è stato il secondo indizio che mi ha fatto rizzare le antenne). I Panegirici (tale è il nome del gruppo in italiano) vantano invece influenze più folk, come Iron & Wine, la divina Chan Marshall ed il precursore Neil Young e sono guidati da Peter Walker, che ha deciso di abbandonare il sentiero del solista per dedicarsi ad un’esperienza più collegiale, e credo che abbia fatto una scelta corretta. Blizzard Ape è certamente rappresentativa di questo retaggio, mentre One Man e Under The Knife sono più ariose e melodiche, di pronto accesso.

One Man mp3

Under The Knife mp3

Blizzard Ape mp3

Eulogies: My SpaceSito web

Annunci

13 Risposte to “Eulogies”

  1. perfetti per un pomeriggio di lavoro! 🙂

  2. e meno male che sei tornato: ho comprato un sacco di cd ma non avevo voglia di parlarne, ora credo che lo farò, giusto per spirito di emulazione 🙂

  3. Intanto bentornato! Aspetto di vederti a qualche prossimo concerto!

  4. ehi, domani il nostro comune amico scende in campo. 😀

    ps. ma tu gli stateless come li vedi? io non riesco più a farne a meno.

  5. Ti aspettavo con una certa ansia. E siccome non so a chi altri chiederlo, quando hai tempo rispondimi: chi sono The Coral Sea? e che ne pensi?

  6. Ti si rilegge con piacere 🙂

  7. è uscito un nuovo romanzo, figlio mio e di synesius. si chiama _salva con nome_ ed abita qui:

    http://stores.lulu.com/salvaconnome

    unsaluto

  8. Sei tornato e me ne accorgo solo ora? Shame on me…

  9. sù, dai, che mi aspetto un post su RH! 😉

  10. IMHO In Rainbows ha un solo difetto: se n’è parlato e scritto troppo… ;]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: