tangerineshade
"Are You a mod or a rocker? I'm a rod!"

Because Of The Times

Kings Of Leon - Because Of The Times

Ingredienti:
Tre fratelli e un cugino primo (Followill è il loro cognome);
Leon il padre (dei tre), Leon il nonno (di tutti e quattro);
Un infanzia passata avanti e indietro tra Memphis e Oklahoma City, a rincorrere il Leon pastore pentecostale, su e giù da un auto, dentro e fuori da un luogo di culto;
Un trasferimento a Nashville per dedicarsi alle incisioni;
18 mesi di tour;
Sex, drugs & rock and roll (a volontà);

Amalgamare bene aggiungendo southern rock a lunga conservazione d’autore tipo The Marshall Tucker Band, poi passare ai prodotti freschi come The Eels, The Strokes e The Libertines;

Mettere nel burner per 5 minuti circa a 12 x, ad una temperatura di 600°;

Estrarre con cautela per evitare cauterizzazioni e servire su silver dye di pregio (TDK o Verbatim), accompagnato da un Tennessee whiskey, of course.

Questa era la mia introduzione per Aha Shake Heartbreak, il secondo disco dei Kings Of Leon, in un altro spazio, in un altro tempo (2004). Due anni e mezzo sono trascorsi da allora, ma la sostanza è la stessa, potrei giusto sostituire i The Libertines con i The White Stripes e forse i The Strokes con un altro gruppo newyorkese, i TV On The Radio. Ma sono suggestioni, quello che conta è che ascoltare un loro disco è un’esperienza che arricchisce, non lascia indifferente. Posso portare a paragone e contrasto, un altro disco uscito (oddio, non proprio uscito, insomma scaricato) in questi giorni che appartiene allo stesso sottogruppo: Have Mercy dei The Mooney Suzuki; piatto, scialbo, povero di contenuti, evidentemente volto a fare cassa con poco sforzo, e sì che il talento sembrava non mancare loro. Attitudine che traspare invece copiosamente dalle 13 tracce di Because Of The Times, un album che amerò a lungo, ne sono certo. E spero di poter colmare presto la lacuna di non averli ancora ammirati live. 

Knocked Up mp3

My Party mp3

Fans mp3

Puntata precedente

Annunci

8 Risposte to “Because Of The Times”

  1. Il loro primo album lo comperai originale ma fa parte di quelle cose che ho dimenticato. Il secondo l’ho scaricato ma non l’ho neppure masterizzato o l’ho fatto senza l’onore della copertina fronte retro e quindi è come non lo avessi fatto. Questa My Party mi sembra gradevole. Gli do una chance sperando che si siano fatti ricrescere i capelli.

  2. Il problema è che vederli live è un rischio, te lo dico perchè io li ho visti due volte nel 2003, al festival Witnness in Irlanda e furono a dir poco incendiari, pochi mesi dopo al Rainbow annoiati, svolgiati e noiosissimi. E mi hanno detto che anche la tappa torinese del tour del disco dopo è stata piuttosto scialba. A me i due dischi piacciono, non vedo l’ora di ascoltare questo.

  3. al primo ascolto sembra un disco positivo. mi concedo ancora qualche repeat

    boss

  4. Ora li ascolto. perché a me il primo disco aveva, non dico lasciata perplessa, ma non mi si era fatto amare. Il che potrebbe anche essere dovuto a fasi di ascolto. Lo riascolterò, intanto.

    Tra l’altrooooooo! 19 marzo arctic monkeys e 16 aprile maximo park al rolling: già sapevi?

  5. Ok, sentite. Mi piacciono molto e assai. Credo sia ora di recuperare il disco precedente dallo scaffale.

  6. Ma allora c’è in giro qualcun’altro/a a cui piacciono gli Arctc Monkeys oltre a me…..

  7. Sisisi, Maxïmo Park addirittura gratuiti, no?

    Luca, ce ne sono diverse/i, ma se vuoi ti indirizzo alla più accanita: Lelina. Io, dopo un’iniziale infatuazione (credo di aver lasciato qualche traccia al riguardo a metà 2005), sono stato sopraffatto dalla sovresposizione, decisamente esagerata. Non bisognerebbe, in quanto quello che conta sono le note, ma in casi come questo viene un po’ istintivo…

    Boss, mi ricordo che abbiamo idolatrato Milk insieme, sei quindi un giudice particolarmente attendibile!

    Barto, ne terrò conto, sperando in una serata buona casomai dovessero capitare da queste parti… E con i capelli sufficientemente lunghi! ;]

  8. E comunque al primo ascolto mi ha molto convinto


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: