tangerineshade
"Are You a mod or a rocker? I'm a rod!"

Badly Drawn Boy @ Rainbow, Milano – 2 dicembre 2006

Badly Drawn Boy - Live 2006

Recarsi ad un concerto di Badly Drawn Boy con un groppo alla gola che ti attanaglia, quella subdola contrazione del muscolo della faringe che non smette di ricordarti che hai qualcosa di cui preoccuparti, potrebbe anche rivelarsi una cattiva idea, perché se è vero che le cure lenitive della musica che più ti coinvolge potrebbe aiutarti a scioglierlo, è anche possibile che l’emozione che deriva dall’ascolto finisca per demolire le tue ultime difese. Ma Damon Gough è una persona sincera e diretta, non convenzionale ed informale, dimostrandolo appieno nel paio d’ore che dedicherà al pubblico del Rainbow, e le sue parole pronunciate in A Minor Incident sono la sua migliore risposta alle mie remore:
There’s nothing I could say
To make you try to feel okay
And nothing you could do
To stop me feeling the way I do

Ed anche le strofe seguenti, sebbene concepite per un contesto diverso, suonano piuttosto significative alle mie orecchie:
And if the chance should happen
That I never see you again
Just remember that I’ll always love you

Non nascondo che il suo ultimo album mi ha per certi versi deluso, pur contenendo diverse canzoni di tutto rispetto. Ma da BDB ci si aspetta di più, perché colui che ha realizzato uno dei dischi più significativi degli anni duemila – The Hour Of Bewilderbeast – non può distorcere il suo talento alla ricerca di compromessi.
Ma al termine della serata guarderò anche a Born In The U.K. con occhi diversi, perché quei brani di cui sopra sono stati resi ancor più rilucenti dall’interpretazione dal vivo, a cominciare dalla title track eseguita in due versioni, slow e fast, proprio in apertura di concerto, per proseguire con Degrees Of Separation, Promises e The Time Of Times, mentre Nothing ‘s Gonna Change Your Mind aveva già espresso tutta la propria caratura su acetato e – soprattutto – nel video.
Ma il motivo principale per cui mi trovavo lì, a fianco di uno degli amici di web che più hanno influenzato i miei ascolti in questi anni, era il repertorio musicale precedente di Badly Drawn Boy, che è stato più che adeguatamente rappresentato da All Possibilities – eseguita al rientro dopo una pausa di una decina di minuti a metà set e durante la quale Damon ha preso contatto con le prime file – a Once Around The Block in versione acustica, così come quella A Minor Incident di cui sopra – suonata solo accompagnandosi anche con l’armonica – sino ad una splendida Silent Sigh alla tastiera con il solo supporto dello xilofono.
Ed i suoi scazzi a causa di una chitarra elettrica che non suonava come avrebbe dovuto così come il paio di canzoni interrotte (una cover di Springsteen di cui non si ricordava più il testo e Magic In The Air a causa del fatto che gli ha ricordato che lunedì non potrà essere a casa a festeggiare il compleanno di suo figlio – poi ricominciata e portata a termine per chiudere il concerto) sono scivolati via senza pregiudicare la godibilità di un evento che ricorderò con molto affetto perché Damon Gough non solo ha elargito gran buona musica, ma si è calato tra noi senza nessuna riserva, facendomi intuire quale persona straordinaria sia.
Mi resta un solo rammarico: non aver potuto ascoltare Four Leaf Clover da One Plus One Is One, avrei davvero colto quel quadrifoglio volentieri…

Silent Sigh live video
Born In The U.K. live video
Once Around The Block live video
A Minor Incident live video

Annunci

8 Risposte to “Badly Drawn Boy @ Rainbow, Milano – 2 dicembre 2006”

  1. Ieri ero a vedere i Mono. BDB costava troppo per l’attuale condizione delle mie finanze. Alla fine non è stato il concertone della vita, a quanto mi pare d’aver letto. I Mono invece hanno spaccato tutto e tutt’ora mi fischiano le orecchie.

    Un saluto! 😉
    Ric.

  2. Io ero da Damon, peccato non esserci visti. Condivido com,unque il tuo resoconto.

  3. Come ho detto da Wildside, BDB è uno che dal vivo ti fa davvero capire quale sia il suo potenziale. Probabilmente, è il miglior songwriter inglese in circolazione.

  4. me li hai fatti conoscere tu, ora li passano anche sulla radiorai e rmc perfino!

  5. gran concerto BDB. dal vivo rende molto molto molto molto molto di più che su disco. “welcome to the overground” immensa per impatto.

    keep on blogging.

  6. Ciao Ricky, è un piacere ritrovarti. I Mono sono interessanti (a me il post-rock ispira in certi frangenti), ma non abbastanza da pensare di dedicare loro una serata. E avendo perso DBD la volta precedente, avrei fatto di tutto per non mancare questa.

    Barto, ti ho intravisto da lontano e poi ti ho perso. Stasera Electric President, no?

    Non saprei dirti Bluto se è il migliore, però è di gran lunga quello che riesce a comunicarmi di più. Mi piacerebbe molto avere un amico così, pur con i suoi malcelati difetti.

    Antonio in effetti la sua è una situazione particolare, perchè da indipendente è diventato (abbastanza) mainstream con About A Boy, per poi tornare ad una connotazione di ridotta visibilità con i lavori seguenti. Sfugge un po’ alle consuete logiche dell’industria musicale, per cui ci si può aspettare di tutto, specie ora che è targato EMI.

    Valentina, anche nel caso di welcome to the overground ci troviamo perfettamente d’accordo ;]

  7. quanto ho aspettato questo concerto. Poi mi sono svegliato sabato mattina e mi sono reso conto che non potevo esserci! Argh!!! E, da bravo masochista che sono, mi sono messo a cercare recensioni dell’evento in giro per la rete, scoprendo che è stato un gran bel concertone! Mi sa che adesso vado a martellarmi le parti basse così da concludere l’opera…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: