tangerineshade
"Are You a mod or a rocker? I'm a rod!"

Lake Trout

Lake Trout - Not Them, You

E’ uscito questa settimana Not Them, You, il quarto album dei Lake Trout, un gruppo di Baltimora, prodotto dall’onnipresente Dave Friedmann, già citato per gli Hopewell, con la supervisione di Tony Doogan (Mogwai e Delgados). La musica che viene proposta dai Lake Trout potrebbe essere descritta come alternative che vira verso il post-rock, e considerando l’apporto massiccio di chitarre piuttosto imponenti, non è affatto strano che possa piacermi. In un panorama di critiche generalmente positive, Stylus esce dal coro e tende a rimproverare ai 5 guidati da Woody Ranere un richiamo troppo evidente ai Radiohead di Kid A. Può essere, specie in alcuni passaggi come King, ma nell’arco di 16 brani contenuti in questo album i Lake Trout offrono comunque una significativa paletta di suoni, talvolta anche gradevolmente strumentali.
Strana la scelta di affidare il singolo a Street Fighting Man, una rivisitazione dell’omonimo pezzo degli Stones, perché a mio avviso sarebbe stato preferibile selezionare un brano interamente originale, ma è anche doveroso sottolineare che l’esecuzione è degna di nota. Tutto il disco è comunque integralmente ascoltabile in streaming sul sito della band, ma se dovessi indicare la traccia che mi ha colpito di più opterei per Now We Know o Shiny Wrapper ma anche Riddle (presente insieme a Pill nel loro myspace).
4,0 su 5,0

Annunci

7 Risposte to “Lake Trout”

  1. Ma… come mai non diciamo nulla (o forse me lo sono persa io) del nuovo dei Sigur? E di Amusement Park on Fire, che mi dice? 😉 (la interrogo, sì, la interrogo!!! :))) )

  2. In effetti Shatzy di Takk si è accennato solo nei commenti, a riguardo delle recensioni di XL; bellissimo comunque. Amusement Park On Fire invece menzionati a maggio, in occasione della staffetta musicale, e Venus In Cancer è rimasta nelle 31 Inspirational Tracks qui di fianco sino a pochi giorni fa. Ne è uscita non perchè non meriti, ma solo perchè è del 2004. Mi aspetto molto da loro in futuro, sono tuoi? ;]

  3. gli a.p.o.f. saranno i supporter dei dEUS a milano se non sbaglio.

  4. Questa è una grandissima notizia Antò che rende ancora più I can’t wait il concerto dei dEUS al Rolling Stone, lo conferma anche il loro sito!

  5. Io non posseggo nulla… e sono distratta… ;-P 🙂

  6. questa è la proposta che mi intriga di più fra le tue ultime recensioni, lo inserisco in wish list

    thx

  7. Non stento a crederlo Ruckert, del resto questo gruppo ha radici jazz, i primi due album lo sono in vari stadi. ;]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: