tangerineshade
"Are You a mod or a rocker? I'm a rod!"

The Coral

The Coral - The Invisible Invasion

Certo, mi rendo conto che facendo riferimento ad un gruppo di Liverpool (in realtà sono di Hoylake, un paese dall’altra parte della baia), possa sembrare un perfida allusione all’accadimento sportivo che ha visto i cugini sfortunati protagonisti in Asia Minore. In realtà è una semplice coincidenza. I The Coral hanno sfornato il loro quarto album The Invisibile Invasion, che seguendo la classificazione universitaria americana (rookie per matricola, sophomore per secondo anno, junior per il terzo e senior per l’ultimo) può essere considerato, a tutti gli effetti, il loro disco senior.
Che i The Coral siano un gruppo che attingono a piene mani al repertorio del rock degli anni sessanta e settanta, è ormai un dato di fatto. Si sono sempre fatti apprezzare per la maestria con cui si sono dedicato a questo continue citazioni e rimandi, e penso che grazie al loro secondo album Magic & Medicine e a pezzi come Pass It On e Venom Cable, si siano guadagnati l’ammissione al ristretto novero dei gruppi da tenere in considerazione, anche se magari non in primissimo piano.
Ascoltando questo disco, specie in alcuni frangenti, mi si è materializzata un’iperbole che mi fa pensare che questo sarebbe il modo in cui suonerebbero i Doors ai giorni nostri. E’ chiaro che la voce di James Skelly, seppur caratterizzante e piuttosto gradevole, non possa minimamente essere paragonata a quella di Jim Morrison, per non parlare del divario di carisma. Ed anche azzardare un raffronto tra le tastiere di Nick Power e quelle – praticamente insuperabili – di Ray Manzarek sia un atto assimilabile alla blasfemia. Vorrà dire che sarò condannato al sesto girone dantesco dell’inferno musicale, insieme agli eretici. 
Che il singolo In The Morning sia destinato a diventare presto il gingle di qualche prodotto alimentare per la colazione tipo Mulino Bianco è altrettanto fuori discussione. Ma quell’episodio molto pop rimane l’unico e si incastra in una struttura molto più omogeneamente indirizzata a quel filone di rock con sfumature western (un marchio di fabbrica del loro repertorio – anche se stavolta in una versione con risvolti più cupi) che lo rende un ideale compagno di viaggio di un tragitto tra le montagne rosse tra lo Utah e l’Arizona, dallo Zion alla Monument Valley, fermandosi a dormire nei motel dei mormoni che non sono dotati di chiave per la stanza. A quel punto, se proprio non vi fidate, non resta che riporre i propri effetti nel bagagliaio della vettura.
Questo album dei sette scousers saprà appagare coloro che già hanno apprezzato i The Coral in passato, forse potrà far breccia nelle orecchie di qualche nuovo adepto proveniente dall’area The Decemberists ed affini, ma difficilmente raccoglierà consensi più ampi.

In The Morning video : Win Media Player | Real

Valutazione 4.0 su 5.0

Annunci

4 Risposte to “The Coral”

  1. su in the morning in qualche modo avevi ragione… Oggi faceva da sottofondo audio al classico servizio di studio aperto su chi prende il sole in spiaggia…
    Il disco mi piace!

  2. Sono in attesa sia di questo disco che di quello dei TB. Appena avrò modo di ascoltare ti farò sapere la mia. Ciddu

    P.S. Se questo fosse stato il loro quinto disco, il parlarne poco dopo la disgrazia di Istanbul (leggi quinta coppa dei Reds) sarebbe stato alquanto compromettente. :))

  3. Si, è molto adatta Boss. Bel disco da sottofondo. Se dovessero capitare da queste parti per un gig cercherò di non farmeli scappare.

    Ciddu, la prossima volta che ci vediamo ti spiegherò perchè non posso gioire delle sconfitte della vostra squadra. E non è più di tanto un fatto di fair play… ;]

  4. Bene. In ballo fra l’altro c’è una vagonata di birre. Alla prossima.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: