tangerineshade
"Are You a mod or a rocker? I'm a rod!"

I Am Kloot

I Am Kloot - Gods And Monsters

I Am Kloot è un triangolo isoscele indie-pop: con una solida base formata dalla sezione ritmica composta da Pete Jobson al basso insieme ad Andy Hargreaves alle percussioni e da un vertice molto elevato rappresentato dall’autore, vocalist e chitarrista John Bramwell. Gli I Am Kloot non hanno mai fatto concessioni alla prospettiva commerciale ed anche con questo terzo album, in uscita all’inizio di aprile, si mantengono sulla stessa linea guida, che non ha peraltro impedito loro di ottenere una discreta risonanza, alimentata da una intensa attività live.
Gli autori di una delle più belle canzoni di questi duemila (The Same Deep Water As Me dall’album eponimo del 2003), ci ripropongono un singolo – Over My Shoulder – che coinvolge sin dal primo ascolto nel quale l’inconfondibile voce nasale un po’ rauca di John appare meno malinconica del solito e viene accompagnata da sapienti hooks del basso.

Video di Over My Shoulder

Gods And Monsters nel suo complesso, invece, appare meno immediato e richiede un ascolto in presupposti di assoluto relax per poterlo gustare appieno: una solare e tranquilla domenica mattina appare la condizione ideale. C’è spazio per l’acustica (Astray è una bellissima e compatta ballata voce&chitarra) e per la poesia musicale (la strumentale Hong Kong Lullaby), ed i testi a volte surreali ma mai banali o scontati trovano il loro manifesto in I Believe, la traccia che chiude l’album.
I tre di Manchester dicono di loro: “I Am Kloot è un piccolo universo che abbiamo creato, IAK non è una band: è un mondo. Ed è un mondo enigmatico perché è allo stesso tempo brutale ed affascinante. E’ spietato ed accattivante. E’ pieno di contraddizioni e it shifts across the sky like the weather”. Non credo sia possibile tracciare una definizione migliore.

Valutazione: 4.1 su 5

Annunci

11 Risposte to “I Am Kloot”

  1. Ascolterò con attenzione. Questi mi piacciono parecchio. Ciddu

  2. Tieni d’occhio http://www.dnaconcerti.com che saranno loro a portarli (e non solo loro…) in italia. Per ora è in programma solo bologna.
    non vedo l’ora di rivederli per la terza volta dal vivo.
    Grandi grandi grandi.

  3. Se non aggiungono altre date organizziamo la trasferta insieme, Antò? Al Covo giovedì 19 maggio, A-R in serata…

  4. appena ho letto 4.1 ho pensato “bleah!” poi ho capito che era su 5.
    ma perchè proprio su 5??

  5. E’ una scelta come un’altra. Anche se la scala 5 è adottata da molte “entità” musicali come Amazon, Rumore, Silent Uproar, RS etc. Magari in forma di stelle, pallini o asterischi. Prendi anche il Corriere della Sera nel caso dei film. La scala a 10 a volte mi suona un po’ scolastica.

  6. già già. non avevo pensato in termini di pallini. o asterischi!

  7. ogni sera prima di andare a letto mi inginocchio e prego a mani giunte la dna di non bidonarmi.
    io lo so che mi hai pensata scrivendo questo post. il disco non l’ho ancora ascoltato…ma tu provvederai, n’est-ce pas?
    per la trasferta si può anche attrezzare un s!lo e ,mettervi tutti dentro 😉 dai sì venite tutti qui….

  8. Vai, con sette messaggi in un ora e mezza me la sono cavata… ;]

  9. sì… ma anche lou barlow, solo a bologna… uffaaaa
    BOLOGNA LADRONA!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: